Defragmented portrait
The experience of time

 

Step 1
Serie di 200 ritratti realizzati e da realizzare sul concetto del tempo e della nostra percezione.


Riflessione sul libro "L'Esperienza del tempo" di Marie-Louise von Franz.
Durante la pandemia l'immagine virtuale si è diffusa influenzando la nostra percezione del tempo e della distanza.


Le immagini finali vengono realizzate con un algoritmo che crea una sequenza di micro immagini su una mia fotografia e le sovrappone, la mia azione è quella di selezionare la sequenza più armoniosa.

Step due

Il lavoro che sto facendo sul ritratto con la frammentazione della fotografia, alternativamente usando un algoritmo o Photoshop, da questo il sotto titolo

- VaRu vs Algorithm - che utilizzo su Instagram

si sviluppa, come sempre su più livelli.

Ho iniziato questa ricerca nel 1998, o le prime creazioni che eseguivo tagliando le fotografie stampate e incollandole, era una ricerca sulla percezione e sulla composizione di una immagine e già allora riflettevo sul concetto di tempo.

Oggi dopo anni di studio sulla percezione, dopo l’incontro con

IPOD - Scuola di formazione in Psicodramma

che mi ha portato a conoscere importanti studiosi della psicologia che trattano i temi della mia ricerca (in questo caso Marie Louise Von Franz, allieva di Jung, e in particolare il suo libro “l’esperienza del tempo”) e affascinata dall’Intelligenza artificiale e dalle Learning Machine ho iniziato questa nuova fase.

Studiavo un algoritmo che modificava in maniera random le immagini.

Le mie azioni erano fondamentalmente tre:

scattare la foto,

post produrla, e dopo che l’algoritmo l’aveva modificata,

scegliere quella a mio avviso più armoniosa.

Poi seguendo delle conferenze sull’AI incentrate sui pericoli e i vantaggi dell’uso delle intelligenze artificiali ho deciso di creare immagini deframmentate utilizzando Photoshop e non escludo di tornare alla stampa e utilizzare di nuovo le forbici.

Le intelligenze artificiali sono già nella nostra vita, esiste già dell’arte creata con l’intelligenza Artificiale, su Instagram potete trovarla con L’hashtag #aiart.

Questa fase mi affascina e mi incuriosisce.

I primi ritratti, che trovate qui, un misto tra mie foto e foto d'icone del cinema e dell’arte, sono modificati dall’algoritmo, tempo di realizzazione 15 minuti senza scatto,

Poi c'è la mia costruzione in Photoshop in 32 livelli e utilizzo di 12 filtri tempo di realizzazione quattro ore.

Come per il digitale non ci sarà un ritorno al pre AI...

Oltre al tempo inserisco LO SPAZIO.

La rete ci offre un teletrasposto gratuito.

E così inizio a lavorare con lo stesso procedimento su ritratti che mi vengono inviati da altri artisti da tutto il mondo.

Buona riflessione!

Defragmented Portrait

VaRu 2021